Cookie Consent by PrivacyPolicies.com
In Bari Today.com


In Bari Today.com



Booking.com

Museo Civico di Bari

Il Museo Civico di Bari: come arrivare, la collezione esposta, la storia, gli orari, i contatti, il costo e i prezzi per l'acquisto dei biglietti e le informazioni utili per la visita.

Museo Civico Museo Civico - Strada Sagges, 13 - Bari

Il Museo Civico di Bari si trova nel centro medievale della città ed ospita una collezione di reperti e opere che creano un itinerario volto a narrare la storia della città di Bari nel periodo storico compreso tra il XVI e il XX secolo.

Il museo espone armi bianche e armi da fuoco di epoca borbonica, caricature di Frate Menotti ed Esperus, filmati e foto del Primo Novecento del fotografo Liborio Antonelli. Tra i documenti presenti in collezione anche un autografo di Giuseppe Mazzini.

Opere conservate nel Museo Civico di Bari

- reperti e documenti della Prima Guerra Mondiale
- armi appartenute alle collezioni ottocentesche della Guardia Nazionale e Borbonica
- reperti bellici appartenuti alla collezione del Generale De Bernardis sulla Guerra di Eritrea e quella Libica
- caricature di Frate Menotti ed Esperus
- calchi di sigilli medievali
- filmati d’epoca e antiche foto risalenti al primo decennio del Novecento appartenute al fondo fotografico di Liborio Antonelli
- cartoline d’epoca
- libri d'epoca sulla storia di Bari
- modellini di navi
- antiche locandine del Teatro Piccinni
- un autografo di Giuseppe Mazzini
- una biblioteca e una emeroteca d’epoca
- una giubba rossa garibaldina
- il primo libro stampato a Bari Operette del Partenopeo Suavio (1535)
- la culla del Marchese di Montrone di gusto neoclassico

Storia del Museo Civico di Bari

Il Museo Civico di Bari fu fondato nel 1913 durante le celebazioni del centenario della nascita del borgo murattiano quando fu allestita l'Esposizione Storica del XIX secolo. La mostra fu un successo tanto da indurre il Comune a creare uno spazio permanente dedicato alla storia di Bari, nacque così il Museo Storico, inaugurato il 26 gennaio 1919 in uno stabile adiacente al Teatro Margherita.
In
Nel 1935 anni il museo ricevette in donazione nuovi reperti e materiali come l'archivio e i dipinti della famiglia Tanzi, giunta a Bari al seguito di Isabella Sforza d’Aragona. I documenti d'archivio di questa famiglia ricostruiscono la storia della città di Bari nei secoli che vanno dal XVI alla fine del XIX secolo svelando l’evoluzione politica, economica, commerciale, sociale della Terra di Bari.

Durante la Seconda Guerra Mondiale il museo - come altre strutture museali del Paese - fu danneggiata poiché le truppe anglo-americane ne decisero il sequestro e la destinazione a circolo ricreativo determinando in tal modo la perdita di parte della sua collezione.

Ci vollero così parecchi anni per la nuova riapertura e la sistemazione finale della collezione nell'attuale domicilio di Strada Sagges in un antico palazzo situato nel centro medievale della città.
Il palazzo che lo ospita è in realtà una fortezza composta da una torre a tre piani collegata all'Arco Petroni che successivamente fu ampliata a metà del XVIII secolo.

Oltre al Fondo Tanzi il Museo Civico accolse anche il Fondo Antonelli, che comprende numerosi scatti di chiese e monumenti pugliesi del fotografo barese Liborio Antonelli Matteucci che furono presentati nella Esposizione Storica di Bari del XIX secolo del 1913; altri composero invece l'album sulla Esposizione di Guerra del 1919.

Come raggiungere il Museo Civico di Bari

- in auto: uscita Bari, direzione centro storico percorrendo via Bruno Buozzi e via Francesco Crispi fino all'incrocio con via Brigata Regina dove si svolta a sinistra fino a raggiungere, svoltando a destra, Corso Vittorio Veneto. Procedere dritto e svoltare a destra in Piazza Giuseppe Mazzari e subito a sinistra in Via Federico II di Svevia; quindi a destra per Strada San Giacomo e a sinistra per Strada Bianchi Dottula e proseguire per Strada Sagges fino al civico 13.

- dalla Stazione a piedi: percorrere via Andrea Da Bari fino a Corso Vittorio Emanuele II, girare a destra e all'incrocio con via Sparano girare a sinistra in via Benedetto Petrone; quindi proseguire dritto fino a incrociare Strada Sagges.

Orari: lunedì, mercoledì, giovedì dalle 10.00 alle 18.00; venerdì, sabato dalle 10.00 alle 19.00; domenica dalle 10.00 alle 14.00; martedì chiuso.
Biglietti: intero: € 5; ridotto € 3.
Telefono: +39.080.5772362/5214126, fax +39.080.5772362
E-mail: info@museocivicobari.it
Sito web: Museo Civico Bari

In Bari Today è aggiornato ogni giorno

© In Bari Today
Tutti i diritti riservati